Scopri le tue passioni.
Scegli le tue destinazioni.
    
ISCRIZIONE EFFETTUATA CORRETTAMENTE!
iscriviti alla newsletter
Se vuoi partire per un luogo da sogno, in uno di quei posti che mai potrai dimenticare nella vita, allora le isole caraibiche rappresentano la meta perfetta: spiagge bianchissime, mare turchese e cristallino ti stanno aspettando! Il clima tropicale, gradevole tutto l'anno, rende i Caraibi l'ideale per coppie o per famiglie che vogliono godersi un periodo di assoluto relax, per coloro che vogliono scoprire sapori, profumi e colori dei mercati tradizionali e per i più avventurosi che vorrano cimentarsi nella partica dello snorkeling lungo la barriera corallina brulicante di pesci.

Spiagge Caraibi
L’Italia è un paese straordinario che regala emozioni sia grazie all'immenso patrimonio artistico delle  grandi città d’arte sia per le atmosfere suggestive degli antichi borghi medioevali immersi in paesaggi incontaminati che è possibile trovare da nord a sud di tutta la penisola.   Questi itinerari turistici definiti “secondari” sono luoghi dal fascino unico dove le atmosfere intatte di un tempo che si dilata e trova quiete, accolgono il viaggiatore in un ambiente autentico dove forte si avverte il  sapore delle antiche tradizioni.


Piccoli borghi d'Italia
Chi non rimarrebbe estasiato di fronte alla vista di questi grandi e maestosi edifici? Una scena che ti rapirà per portarti quasi in un mondo fantastico e surreale. I grandi giganti del cielo sembrano sfiorare le nuvole, perdersi in alto, sparire per poi riapparire ancora più su, dove non ci è dato arrivare con lo sguardo.


Skyscraper - Gli edifici piu' alti d'Europa

le news

 
5 nuovi borghi arancioni
L’Italia è piena di borghi stupendi, ma alcuni spiccano perché sanno valorizzare la loro bellezza meglio di altri. E il Touring Club Italiano li raccoglie nella sua - ormai famosa - Guide delle Bandiere Arancioni. In tutto sono 204 i paesi italiani sui quali sventolano le Bandiere, e tra questi cinque new entry appena assegnate, tutte a sud. Tre sono in Puglia: Specchia e Corigliano d’Otranto, entrambi in provincia di Lecce ed espressioni del Salento più autentico e lontano dal turismo mainstream, e Troia, un borgo in provincia di Foggia noto anche per il suo “Nero di Troia”, uno dei rossi più rinomati della zona. A questi si aggiungono due eccellenze calabresi: l'antico centro ellenico di Bova e Gerace, borgo su una rupe nel cuore dell’Aspromonte, sono invece i due paesi premiati quest'anno dal Touring Club in provincia di Reggio Calabria.   COME SI ASSEGNANO Perché proprio questi cinque paesi? Perché hanno risposto positivamente ai criteri con i quali dal ‘98 il Touring assegna il riconoscimento ai comuni dell'entroterra con meno di 15mila abitanti mostrando, ad esempio, di preservare il proprio patrimonio culturale, di rispettare e tutelare l’ambiente, di sapere accogliere al meglio i turisti. In più, ciliegina sulla torta, di poter offrire prodotti tipici particolarmente gustosi. Insomma, dei posti perfetti per un weekend slow. PERCHÉ Infatti lo scopo delle Bandiere Arancioni, invitandoci a scoprirli, è proprio stimolare la crescita di questi luoghi attraverso lo sviluppo sostenibile del turismo. E tutto senza mai dare nulla per scontato. Questo marchio di qualità turistico-ambientale infatti è temporaneo e verificato ogni tre anni per ogni comune per fare in modo che gli stessi requisiti vengano mantenuti.

leggi tutto
Plzen e Mons – Capitali europee della Cultura
Plzen (Repubblica Ceca) e Mons (Belgio) sono le capitali europee della cultura 2015. Inaugurate nel 1985, le capitali culturali permettono di far conoscere la diversità e la ricchezza della cultura europea. Più di 50 città e hanno già avuto questo onore e dal 2011 due città di due diversi paesi dell'UE condividono il titolo ogni anno. Plzen (Pilsen) Plze?, a circa 90 chilometri a ovest di Praga, conta 170.000 abitanti. Esisteva già nel 976 ed è stata una città dal 1295. Plze? è conosciuta per la birra Pilsner, un tipo di birra chiara, creata nel 1842. Quest'anno sono stati organizzati più di 600 eventi, che spaziano dai concerti alle mostre e performance artistiche. Il deputato ceco Ji?í Maštálka della Sinistra Unita vive a Plze?. "Il mondo associa Pilsen alla famosa birra ceca e all'ingegneria, ma Pilsen merita di diventare la capitale europea della cultura", ha detto. "Non esiterei a invitare i visitatori di Pilsen al nuovo teatro per seguira la stagione teatrale appena iniziata. Si possono apprezzare anche i canti tradizionali locali e i balli, messi in scena da decine di gruppi di performance con bambini e adulti. Infine, c'è la birra: conosciamo tutti la birra Pilsen dal 1295! Abbiamo dato il nome al famoso tipo di birra pils in tutto il mondo e c'è molto da imparare sulla birra Pilsen".   Mons (in olandese Bergen) Mons ha una popolazione di oltre 93.000 abitanti e prende il nome dalla montagna su cui è stata costruita una fortificazione romana. La deputata belga socialista Maria Arena è nata a Mons e ha continuano i suoi studi. Si raccomanda di visitare il Museo di Arte Contemporanea. La città ospiterà numerosi eventi nel 2015. Il Museo delle Belle Arti ospiterà una mostra su Vincent van Gogh fino al 7 aprile. Appena fuori Mons si possono anche visitare le residenze del pittore olandese. Cinque nuovi musei apriranno le porte, come il Memorial Mons, che mostra la storia della regione durante le due guerre mondiali.            

leggi tutto
Manchster – Hotel Football
Il nome – Hotel Football – non sarà magari originalissimo, ma visto che dietro all’idea ci sono due leggende del Manchester United e che ci sono foto di calcio e quadri fatti di vecchie figurine Panini praticamente ovunque, non poteva che chiamarsi così l’albergo da 24 milioni di sterline che Gary Neville e Ryan Giggs stanno aprendo proprio di fronte all’Old Trafford. L’inaugurazione ufficiale è prevista per il weekend del 28 febbraio (con apertura al pubblico dal 2 marzo) e anche se lo stesso Giggs (che ha portato un giornalista del Manchester Evening News a fare un tour esclusivo nella struttura) insiste nel dire che non sarà solo un hotel per i tifosi Red Devils “ma per gli amanti del calcio in generale”, in realtà qui “si respira” United da tutte le parti. STADIUM SUITE E ATMOSFERA OLD TRAFFORD — A cominciare dalle 133 camere (prezzi a partire da 90 sterline a notte, che diventano 240 nei giorni delle partite), metà delle quali con vista sull’Old Trafford (l’altra metà guarda invece sulla città), per arrivare al campo da calcio del dodicesimo piano, definito non a caso “football heaven”, dove si possono organizzare partitelle a cinque (come quella disputata dai fratelli Neville, Giggs, Paul Scholes e Nicky Butt contro i muratori quando era ancora tutto sottosopra) ma anche feste private e cerimonie (sette coppie lo avrebbero già prenotato come location per il ricevimento di nozze). Proprio lì accanto, e con una spettacolare vista sulla casa del Manchester United, c’è poi la “Stadium Suite” (pacchetti hospitality da 145 sterline, comprensive di incontro e chiacchierata con Giggs, Neville o Scholes e 30 minuti di analisi post match con uno dei tre). Se volete invece spendere meno, potete scendere nella “Players Lounge” al piano rialzato dell’hotel (pacchetti-partita da 40 sterline, già esauriti per la stagione in corso ma si accettano prenotazioni per la prossima), anche se la vera atmosfera da stadio è nel seminterrato, ovvero all’“Old Trafford Supporters’ Club” (area bar per 800 persone, con sala biliardo e mega schermi alle pareti ed entrata fissa a 1 sterlina nei giorni delle partite, coi soldi destinati in beneficenza).  

leggi tutto
Centenario Miami
Miami Beach festeggia i 100 anni e si presenta completamente mutata rispetto a un secolo fa: dove sorgeva solo un insieme di isolotti selvaggi, oggi si estende un paradiso fatto di lunghe spiagge bianche, giardini esotici, cantieri in sviluppo ed eleganti quartieri storici che rappresentano la più ampia collezione architettonica Art Déco meglio conservata a livello mondiale. Con l’arrivo della primavera a Miami Beach è iniziato il Centennial Festival Celebration e tutto il 2015 sarà   ricco di celebrazioni per festeggiare la città dell’Art Déco District, l’esclusivo quartiere di South Beach che preserva ancora oggi le caratteristiche di antichi palazzi art déco costruiti nel corso degli anni ’30 e che, a partire dagli anni ’70, sono stati salvaguardati grazie all’opera di grandi nomi come Barbara Capitman e Leonard Horwitz. Dal 2006 anche First-The Real Estate - Società di consulenza specializzata negli investimenti immobiliari a Miami - ha contribuito in maniera importante a tutelare l’originale splendore, le forme curve, le lunghe linee orizzontali e i colori pastello tipici dei building Art Déco. Da quasi un decennio First-The Real Estate porta avanti l’attività di recupero e di restauro di strutture protette dalle Belle Arti locali e considerate veri e propri esercizi di stile di alcuni tra i più prestigiosi architetti degli anni ‘20 e ‘30, come Henry Hohauser, Lawrence Murray Dixon ed Edward Nolan. Da Ocean Drive a Collins Avenue, da Lincoln Road fino a Espanola Way, proprio nel cuore dell’Art Déco District di Miami si susseguono, immersi nelle suggestive atmosfere amarcord del Grande Gatsby, gli hotel, gli appartamenti e altri splendidi edifici costruiti tra il 1920 e il 1940, come i building riportati a nuova vita da First-The Real Estate. Uno dei complessi di maggiore pregio firmato da First-The Real Estate è First Art Nouveau. L'esternovdell'edificio risale al 1935 e mantiene inalterato lo stile originario, mentre gli interni rispondono ai più attualitrend del design contemporaneo. La struttura ospita 12 appartamenti ed è caratterizzata da ampie vetrate affacciate sulla verdissima Jefferson Avenue. First on Penn è, invece, un building la cui data di costruzione risale al 1938 ad opera dall’architetto L.Murray Dixon. Si compone di 20 unità immobiliari arredate con un sapiente mix di arte e di design. Il First SoFi sorge, invece, tra Ocean Drive e Collins Avenue sulla 3rd Street. Gli appartamenti si distinguonoper l'ampiezza e la luminosità degli spazi e per la funzionalità degli arredi dalle linee essenziali. Sulla centralissima Jefferson Avenue sorge First on Jefferson, costruito nel 1936, vera e propria icona art déco con le sue forme sinuose e tondeggianti. Composto da 8 units immerse nel verde e nella quiete, si trova a poche centinaia di metri dal vicinissimo Flamingo Park, polmone verde di South Beach.  

leggi tutto